La fecazza ‘nterre, storia di un’arte umile!

Fin dagli albori l’uomo ha consumato la focaccia, nata spesso come alimento dei poveri per divenire oggi quasi un simbolo. Alla stessa maniera, a Stigliano, il nostro paese, la fecazza ‘nterre è divenuta un must indispensabile. Le sue origini non sono temporalmente collocabili ma sappiamo che deve il suo nome al fatto che sia cotta direttamente sulla piastra del forno. Circolare, bassa e con pochissimi ingredienti, quelli che tutti un tempo avevano in casa: olio, oppure sugna, sale e infine origano.

Perché la fecazza ‘nterre?

Ci sono almeno due perché.

  • Fino a meno di un secolo fa, il nostro territorio era prettamente agricolo e la maggioranza della popolazione viveva nelle masserie, edifici rurali dove i braccianti vivevano in comunità. Qui le pòne veniva infornato periodicamente e con lui questa nostra focaccia. La fecazza ‘nterre veniva consumata per prima perché era necessario che il pane durasse più a lungo possibile e per questo lo si lasciava raffreddare, perché fosse meno buono e non finisse subito.
  • L’altro motivo sta nel fatto di essere come un pane condito, in questa maniera diventava il pasto ideale per i lavoratori, perché non era necessario il companatico. In questo ricorda un po’ la primissima pizza napoletana, buona per i pescatori per la medesima ragione.

Oggi è spesso accompagnata da salumi e formaggi locali ed è anche un ottimo aperitivo.

La preparazione in sintesi.

Impastate la semola rimacinata di grano duro del Molino Careccia, con lievito madre e sale, per una ventina di minuti. Quindi fate lievitare per un paio d’ore, dunque fate le porzioni. I panetti verranno fatti lievitare nuovamente, poi stesi, conditi e in conclusone infornati a 300° per pochi minuti.

La fecazza ‘nterre è uno dei simboli più autorevoli e rappresentativi del nostro amato paese, anche per questo il Comune di Stigliano gli ha riconosciuto, come per la laganèdd, la denominazione De.C.O., in quanto specialità locale degna di valorizzazione.

Vuoi acquistare la fecazza ‘nterre? La trovi nel nostro unico punto vendita, Via Zanardelli 25 a Stigliano.

2 risposte

  1. Antonia Laporta ha detto:

    Semplicemente sublime!

  2. Gabriella de Sanctis ha detto:

    Tutti prodotti squisiti
    Complimenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.